Governare senza Governo

Cosa è una globalizzazione decentralizzata? Ho letto oggi questo bel articolo, mi riprende argomenti che dico da anni, si unisce il concetto del “non pensare troppo, ma fai e basta”. Unire oriente e occidente, yin e yang. In cui anche il Governo “si droga” delle proprie leggi e i burocrati pensano di fare bene mettendo sempre più regole che invece servono ad alimentare solo i loro stipendi..

Interessante studiare un po di spiritualità e comprendere che la mente non ci aiuta sempre, come pensare che un paese non può funzionare senza un Governo. Verò che delle regole ci vogliono, ma nel Diritto Naturale ci sono sempre state anche senza le Nazioni e i Governi.

Nell’articolo si parla del Belgio che per due anni è rimasto senza un Governo, si pensava che succedesse di tutto ed invece era tutto normale.. ma allora che ci serve votare? Noi abbiamo fatto il Governo di Trieste, visto che non è sovranità Italiana ed oltretutto il Governo Italiano non piace neanche agli Italiani.. Vi ricordate che si dice votiamo il meno peggio? Beh.. piuttosto vado a Barcola al mare.

Anche quando uso la frase: “una volta ci si difendeva dai ladri , adesso anche dai poliziotti, perché le regole sono diventate impossibili” so di dire cose delicate di cui un sostenitore della legge potrebbe offendersi, mi dispiace ma soprattutto lui dovrebbe conoscere i limiti delle Leggi inique che abusano del Diritto.

Alessandro Valerio “cocioale”

The Secret to Better Government Is Less Government

Facebook sta morendo

Facebook continua a chiedermi di mettere in evidenza.. se cerca soldi o è avida o è in crisi.. tutto muore prima o poi, per fortuna che l’evoluzione no. Mi ricorda quando un network mette la pubblicità in maniera tradizionale.. vuol dire che il passaparola non funziona piu?

Dopo che le Banche e le Istituzioni dicevano “non comprate i bitcoin, sono per i delinquenti” mentre li compravano loro.. e dopo i balordi delle ICO scamcoin gli imbroglioni tradizionali.. adesso ci si mette anche FB che prima vieta i post e poi li regolamentizza con la sua burocrazia, potrebbe anche essere giusto evitare i post dei balordi imbroglioni, ma alla fine buttano via il bambino con l’acqua sporca.

C’è da studiare il motivo? no, non credo.. vogliono soldi, l’essere umano è strano, non comprende che i soldi sono un derivato. è l’elementale creato da noi vuole sopravvivere.. in denaro vive di vita sua.. finchè non arrivò il Bitcoin creando un nuovo paradigma.

Alessandro Valerio “cocioale”

Sovranaggio si può usare?

Dopo il terzo invio da parte di amici di un post sull’intervista di ByoBlu del Paolo Maddalena Emerito della Corte Costituzionale, mi sono deciso di vidoecondividere.. Insomma tutte queste persone che sanno tante cose.. fanno qualcosa per migliorare la comunità?

Si parla sempre male degli altri, non conosco Paolo e penso che sia una persona colta, non giudico l’essere umano che è degno come lo spazzino, ma essere troppo colti può creare dipendenze? Penso proprio di si.

Sul vocabolario forse non ci sarà la parola “Sovranismo” ma anche tante altre che usiamo correntemente e che si fanno capire benissimo nella vita quotidiana.. cosa che nei paroloni della Corte Costituzionale non credo proprio, scusatemi l’ardire anche se non sono mai stato a Corte.

Basta vedere la parola comunicazione che si usa arbitrariamente per far capire che si sta comunicando a Popolo che oramai non è più sovrano quelle che sono delle informazioni soltanto e anche poco credibili. Infatti sono informazioni e Comunicare è tutta un altra cosa, quando comunichi vuol dire che gli altri hanno capito cosa hai detto, anche se poi la interpretano a modo loro. Un po come dovrebbe fare l’insegante che spiega, ma poi deve capire se tu hai capito.. se no ti sta solo inviando informazioni.. che il Popolo orami prende per vere.

Penso che Sovrano sia riamasto solo il Monarca, il Popolo è stato orami abbindolato da un “Padre Padrone” che non si è ancora accorto che Internet e la Blockchain sta educando meglio la popolazione mondiale.

Condivideovisione della sovranità.. è meglio della decentralizzazione della Blockchain? @cocioale @bitcointrieste @twimt

Alessandro

Astinenza dall’Euro

Voglio parlarvi della mia Astinenza dall’Euro e Pos gratuito per i primi commercianti. Chissà se si danno una mossa visto che adesso lo approva anche la Comunità Europea.

Non è facile commerciare come una volta quando trattavi sulla gallina da scambiare per una cassetta di pomodori, adesso sono tutti legati alla valuta del loro paese. Non riescono a capire che loro sicurezza porta ad una mancanza di libertà. Vedi: Cashflow Club Trieste e quello che dice RichDad.

Non è vero che i negozi non vogliono spendere 300 euro per mettere un Pos, soltanto non sanno quali sono i benefici, ne spenderebbero anche 3000 euro pur di uscire dal circuito bancario.

Educazione finanziaria a scuola

Da un po di tempo.. diciamo 3 anni, cerco di inserire nelle scuole italiane la formazione al gioco di Robert Kiyosaki, cashflow 101, utile ad imparare l’educazione finanziaria, basilare anche per la semplice gestione dell’economia personale e della famiglia, io lo insegno da 4 anni e a Trieste lo promuovo con la mia associazione Twimt, creando il Cashflow Club Trieste.
Lo so che ci sono le norme burocratiche da superare.. ma un pò di buon senso basterebbe, sono cose utilissime per i ragazzi che un giorno gestiranno famiglia e azienda, ed imparare giocando è il miglior modo.. si sà, emotivamente si apprende meglio con l’emisfero creativo del cervello, lo si vede dalla capacità delle donne Triestine 😉
Ho scoperto che a Roma ci sono riusciti.. Braviii.! vi allego un documento di una società che è riuscita a fare delle sessioni di gioco in una scuola.
Qui lancio un appello a chi è nell’ambito scolastico di Trieste, di inserirlo come proposta agli istituti scolastici della nostra città, mi propongo come facilitatore per i docenti e gli studenti che volessero migliorare la loro Intelligenza Finanziaria.. e i loro portafogli.!

Alessandro Valerio – Cocioale

Go to School

In questo video Robert parla di come la scuola non insegna come funziona il denaro e non conoscere come funziona il denaro non ti fa diventare ricco.

Andare a scuola riduce la tua abilità nella finanza. Dire vai a scuola e prendi un buon lavoro funzionava tempo fa.. adesso non più.

Essere sgridati perche si parlava tra i banchi per il padre povero è spiare, mentre per il padre ricco è cooperare, come vedete ci sono differenti punti di vista. 🙂

Spiare i studenti tra i banchi lo ha aiutato nella vita ad districarsi nella finanza.

Ci consiglia un libro utile da leggere, che spiega come gli insegnanti quando fanno il loro lavoro con il cuore avvengono meno suicidi e gli studenti sono meno depressi.

Abbiamo un socio latente che è lo Stato, perché è negativo?

Ho visto stamane un video di Robert che parlava bene del “socio latente” che è lo Stato, una frase che sento spesso dire quando si vuole parlare male di un socio che siamo obbligati ad avere, che non ti facilità la prosperità nella tua azienda, anzi sembra proprio un mafioso che ti chiede il pizzo.

Mi ha fatto vedere una diversa prospettiva, dai quadranti di sinistra dove vi è il Dipendente e l’Autonomo il ragionamento è giusto perché si “lavora per il denaro” e lo Stato non ti vede come uno che lo aiuta, non crei lavoro e pretendi che il Sistema ti aiuti ad essere sicuro nel tuo lavoro.

Invece nei quadranti di destra, dove il “denaro lavora per te” stai aiutando tu lo Stato creando posti di lavoro e sostenibilità, togli la preoccupazione al Sistema di creare case popolari, posti di lavoro e far funzionare l’economia.

E’ stato illuminante 🙂 (Stato?)

Forse è un punto di vista positivo.. la bilancia pende tra la “Sicurezza del posto di lavoro” o la “Libertà dal posto di lavoro”.. pensateci.

Alessandro

Sovrano è il Popolo

Sto vedendo degli articoli che riprendono un argomento a me caro. Visto l’impossibilità di far ragionare un gruppo di persone che organizzano le regole amministrative, bisogna a mio avviso rieducare le persone, il singolo le capisce, invece un gruppo che si adatta alla “regola” (orami inutile è oppressiva) non si riesce a modificarlo, bisogna “distruggerlo”.

Su questo argomento arriva alla mia attenzione una frase che non conoscevo della costituzione italiana,

“Quando i poteri pubblici violino le libertà fondamentali ed i diritti garantiti dalla Costituzione, la resistenza all’oppressione è diritto e dovere del cittadino” Art. 50″

 

Risultati immagini per costituzione americana

Anche nella costituzione Americana dopo l’oppressione dei reali inglesi (ovviamente per denaro) capirono che il popolo doveva poter difendersi dalle dittature del governo e dalle “regole” senza “Buon Senso”.

In seguito questo art.50  fu modificato, abolendo quella frase proprio dalle persone che dovrebbero difenderci, vi metto dei link qui sotto:

https://irradiazioni.wordpress.com/2012/03/03/diritto-alla-ribellione-larticolo-scomparso-dalla-nostra-costituzione/

http://www.uonna.it/diritto-di-resistenza-nella-costituzione-italiana.htm

http://www.nascitacostituzione.it/02p1/04t4/054/index.htm?art054-011.htm&2

Interessante video della riunione di una associazione si Sassari.

https://www.youtube.com/watch?v=Snpq7VqMqcU

 

Non vi proccupate, cambiare si può, lo farà comunque l’Evoluzione.

Alessandro Valerio “Cocioale” – Evolution Trainer