Ristorante di New York accetta bitcoin

Che in sintesi significa: ” Penso che la parte migliore dell’ intera transazione al ristorante non sia stato il codice o la crittografia, ma la nonchalance con al quale il proprietario ha risposto ‘ma certo, accettiamo bitcoins’.” A nostro avviso il fatto più rilevante di questa vicenda e’ che la popolarita’ della moneta virtuale si sta dimostrando in forte e costante crescita.Non vogliamo discutere sul fatto che sia o meno una mossa commerciale azzeccata, che per alcuni detrattori forse rappresenta solo un nuovo e fantasioso modo di ingannare gli utenti e che per i sostenitori più ferventi preannuncia una rivoluzione che ci liberera’ dal controllo delle banche…

Sicuramente però bitcoin rappresenta una delle piu’ significative espressioni del tempo che stiamo vivendo. http://starburst.hackerfriendly.com/

Tratto da:
http://www.bitcoinitalia.com/

Bitcoin Beta Test

Aggiornamento Bitcoin.. sono passato alla beta test.. riesco a fare soldi o no? Quante frequenze ci sono dietro una frase come questa. Nella mia ricerca di questo nuovo “lavoro” ho sempre detto: quando sò come si può fare.. ve lo dico.

Infatti in questo test se spendo 5 euro per far funzionare un pc e guadagno 3 euro, la cosa non conviene, ma visto che il mio pc rimane sempre acceso e i 5 euro li spendo lo stesso.. allora conviene. Se volevate una conferma, in questa fase beta test non la avrete. I dati che più interessano non sono quelli tecnici, ma la conferma che Osho aveva ragione, il ricco non è quello che accumula denaro, ma è quello che lo fa girare, infatti la cryptomoneta è stata inventata, più che altro data forma in questo piano fisico, come energia di scambio per bene e servizi, ecco perché per me è più importante metterla come moneta nella vendita dei miei articoli (e corsi.!) nel sito.

Certo è che se non li trasformi in euro, non riesci a pagare le bollette, e quindi a toglierti lo stress della paura da sopravvivenza.. mio obbiettivo in ProsperityNet.

Ma verrà.. credetemi.. verrà.

Alessandro Valerio “cocioale”

cocioale@twimt.com

www.alessandrovalerio.com

Bitcoin Crypto segnali evolutivi

Trovo tanti segnali nello studio di questa cryptomoneta, per esempio:

  • mi salta il programma per la “miniera”
  • non riesco ad investire per l’hardware
  • entrano gli hacker nell’unico sito di cambio dove ho la valuta..!
  • sento la gente che ha paura e non crede sia possibile fare i soldi in casa..!

Creiamo noi il nostro futuro.

 

Eccola.. Svegliatevi il mondo sta cambiando..

Togliamo la paura della sopravvivenza con strumenti come questo: ProsperityNet

 

Bitcoin P2P Cryptocurrency

CNBC, now Bloomberg? Bitcoin hitting mainstream TV news.

You Tube News Bitcoin

Che poi il reporter si chiama come me.. stesso cognome..! che vuole dire?

Cris Valerio da San Francisco

Attaccano i Bitcoin

Inviato da Johnny Contanti il Lun, 06/06/2011 – 13:02

di Johnny Contanti

E’ ufficiale, iniziano a cagarsi addosso. Non sarebbe la prima volta, la stessa cosa la vedemmo quando si vociferava che Goldman Sachs sarebbe dovuta essere sacrificata sull’altare del fallimento dopo che Lehman Brothers andò a gambe all’aria. Ma ovviamente avere amici del cuore alla FED aiuta molto ed allora la paura è rientrata. Un’altra occasione in cui le braghe di lor signori saranno imbrattate arriverà a fine giugno, quando le banche private statunitensi potrebbero far fuoriuscire le riserve in eccesso, dando così il colpo di grazia definitivo all’economia mondiale. “Qualcuno chiami Greenspan!” Pare gridare nelle notti insonni bernanke. Ed infine vediamo come anche la minaccia di Bitcoin, per la pianificazione centrale, inizia ad aleggiare sulle teste dei tizi di Wall Street. Leggiamo1:

 

«La Federal Association of Digital Economy (BVDW) mette in guardia i consumatori per l’uso dei “Bitcoin”. I Bitcoin hanno il potenziale di danneggiare l’intera società nel lungo termine attraverso l’evasione delle tasse, il riciclaggio di denaro e le transazioni illegali. Per la sicurezza dei consumatori e nell’interesse di tutti i partecipanti nel BVDW si raccomandano i migliori mezzi e metodi di pagamento per le transazioni online.»

[Traduzione]: Vi vogliamo bene, per questo teniamo ai vostri soldi. Teniamo ai vostri soldi soprattutto quando il loro fluire è scorrevole nelle nostre tasche. Non vorrete mica rovinarci la festa? Ridiamo di… ehm… ridiamo CON voi. L’utilizzo di Bitcoin potrebbe danneggiarci, per favore aiutateci a non danneggiare noi… ehm… voi stessi. Pardon, lapsus freudiani.

«Il vice presidente della BVDW Christopher N. of Dellingshausen dice: “La Federal Association of Digital Economy Consumers ha avvertito sull’uso di Bitcoin. Poichè emettere e controllare il denaro nella nostra società è una funzione sovrana. Usando Bitcoin come pagamento, la necessaria supervisione da parte dello Stato in caso di frode o riciclaggio di denaro è impossibile. Bitcoin è semplicemente pericoloso ed ha il potenziale di danneggiare l’intera società proprio perchè si riduce sostanzialmente all’evasione fiscale, al riciclaggio di denaro ed altri business illegali.»

[Traduzione]: Voi, insensibili! Vorreste toglierci il lavoro? Suvvia ragioniamo, vorreste vedere lo Stato che perde soldi ed aumenta le tasse? Che le associazioni a delinquere siano libere di gestire i loro affari senza freni? Prego, guardate ai nostri INsuccessi. Lo Stato è qui per proteggervi, fate come sempre: delegate tutto a noi. Sappiamo cosa è bene e cosa è male per voi, rilassatevi pensiamo a tutto noi. Cos’è questo scatto di individualismo? Pensare è doloroso. Lasciate a noi il dovere di determinare le vostre vite. Ricordatevi che lo Stato odia la concorrenza.

«In secondo luogo, diversamente da un controllo automatico dell’offerta di denaro come in questo caso, ogni politica economica dei Bitcoin sfugge al controllo. Come si sa già, le politiche economiche sono di straordinaria importanza per le compagnie, le organizzazioni e praticamente tutti i consumatori dopo la crisi finanziaria.»

[Traduzione]: Chi ci salverà il culo quando compiremo delle cazzate? Chi avrebbe salvato AIG nel 2008? Chi avrebbe salvato Fannie Mae & Freddie Mac? Non possiamo permettere che ovviamente crolli il nostro castello di potere, quindi in questi eventi si cerca sempre di accentrare il più possibile il potere verso un’ente istituzionale che possa avere piene capacità di gestire le crisi. A cosa serviva la legge Dodd-Frank se non ad aumentare i poteri della FED? Sarò schietto, odiamo la concorrenza; abbiamo bisogno di garanzie. Odiamo la decentralizzazione, significherebbe dare poteri al consumatore, troppe incertezze per i nostri portafogli. Meglio avere più certezze affidandoci alla tetta dello Stato. Ma lo facciamo per voi, ovvio.

«Sosteniamo che le valute sotitutive come Bitcoin saranno presto o tardi bandite dalla legge, perchè la sua responsabilità è proteggere i propri cittadini e la società. Per la sicurezza ed il benessere dei consumatori, negli interessi dei commercianti e degli operatori di negozi online, ci deve essere una regolazione dei pagamenti. Sebbene si operi in un ambiente virtuale, le transazioni sono reali. Esclusi dal discorso sono i limited points e gli altri programmi fedeltà dei consumatori, dove il compenso accade che sia solo di piccola entità e limitato all’utente ed al fornitore del servizio.»

[Traduzione]: Se lo Stato vuole ancora un bacino di elettori farebbe bene a darci retta e rendere illegale questo Bitcoin. Ci sosteniamo a vicenda, non possono esistere senza di noi. Ci sosteniamo a vicenda quando si tratta anche di rubare denaro dalle persone. Come possiamo continuare a rubare? Pistole e distintivi, tutti si inchinano dinanzi a questi. Basta solo ricordarlo. Abbiamo fatto tanto per instillare questa abitudine e non possiamo permetterci che venga disattesa proprio ora.

«L’economia reale non deve diventare un monopolio. Il BVDW raccomanda che tutti i partecipanti del mercato continuino a fare riferimento ai mezzi approvati di pagamento per le transazioni online. Una collezione di Bitcoin come riserva monetaria potrebbe essere invalidata dall’intervento dello Stato.»

[Traduzione]: Questa è bella! Come fa l’economia a diventare un monopolio se lo è già ORA? Qualcuno ricorda al suddetto imbecille a cosa servano le leggi per il corso legale? Come può non essere ORA un monopolio di scelte di una ristretta minoranza? Il suddetto cretino sta solo latrando affinchè lo Stato gli preparai come ogni giorno la pappa a scapito dei poveracci parassitati da leggi insulse e da tassazione selvaggia. Pasti gratis, come sempre.

«In aggiunta, il processo legislativo dell’Unione Europea si prefigge di identificare il Payment Services Directive (PSD) come il primo importante passo verso i pagamenti transfrontalieri. Il principio di Bitcoin rimpiazzerebbe questa posizione. Non appena la legge prenderà piena forma, i pagamenti transfrontalieri (facili, efficienti e sicuri) accresceranno la competizione facendo entrare nuovi soggetti nei mercati del pagamento. La base legale l’Area Euro è pertanto rappresentata dal Payment Services Directive, la base legale per la creazione di un mercato interno europeo per i pagamenti.»

 

[Traduzione]: Aspettate solo che le nostre schifose leggi siano approvate, a quel punto non avrete bisogno di Bitcoin, perchè vi impediremo di usarlo.

Glossario aggiornato:

Nuovi Soggetti = entità opportunamente scelte

Competizione = cartello

«Sicuramente questa politica svolge la funzione di un servizio di pagamento individuale, ma in generale, risulta essere utile per una visione del mercato trasparente e degna di fiducia. Nel futuro forze singole e distruttive esprimeranno ripetutamente i loro interessi, mettendo sul mercato la propria valuta per sfuggire al controllo dello Stato. I recenti eventi ed i recenti reportage sull’uso di Bitcoin come forma di pagamento, ci fanno notare la prima ondata di discussioni sulla valuta; l’intensità di queste, nei prossimi due o tre anni, continuerà ad espandersi.»

 

[Traduzione]: Fidatevi di noi, di noi e del vostro infallibile governo. Auguriamo quindi a tutti gli schiavi una serena ed ignorante giornata.

 

La lista dei membri di BVDW:

eBay (possessore anche di Paypal)

Deal United

Giropay

Hi-media Deutschland

Deutsche Telekom

SafetyPay

Payback GmbH

 

Ma non solo, c’è di più2, ho come l’impressione che chi userà Bitcoin, presto o tardi, diventerà automaticamente un “pilota professionista” e l’amico del cuore di Mohammed Atta:

I senatori Schumer e Manchin sono irritati per Silk Road, un sito web nascosto che é un “Ebay per narcotici illegali”. Accettano solo bitcoin come pagamento, perchè bitcoin è la cosa più vicina al denaro su internet. Guardando la conferenza stampa, ho l’impressione che siano irritati per bitcoin; il senatore Schumer dice che bitcoin è “una forma online di riciclaggio di denaro”3.

In primo luogo, questo non è vero! Il più grande scambiatore di bitcoin (Mt Gox) è attento a conformarsi a tutte le leggi e regolamentazioni anti-riciclaggio del denaro. Se gli operatori di Silk Road guadagnano un sacco di bitcoin allora se o quando proveranno a scambiarli per dollari o euro dovranno dire a Mt Gox chi sono, a Mt Gox sarà richiesto di riferire la transazione al governo e i tizi di Silk Road dovrebbero spiegare ad un agente dell’IRS come hanno fatto a guadagnare così tanti bitcoin. Non è differente da qualsiasi altra istituzione finanziaria.

In secondo luogo nessuno può controllare quello che è acquistato con i bitcoin, proprio come la mia banca non può controllare cosa faccio col denaro che ritiro dal bancomat. Mi domando se i senatori Schumer e Manchin vorrebbero rimpiazzare tutto il denaro con una smart-card emessa dal governo; dopo tutto, ciò renderebbe molto difficile per i criminali cavarsela nel comprare beni anonimamente e se siamo tutti cittadini rispettosi della legge allora non ci dovremmo preoccupare che il governo sappia tutti i nostri acquisti… giusto?

Infine, spero che i senatori comprendano che provare a bandire una tecnologia innovativa e nuova come bitcoin posizionerà gli Stati Uniti in uno svantaggio competitivo rispetto al resto del mondo. Il governo degli Stati Uniti ha provato a controllare una forte encrittazione negli anni novanta ed ha solo avuto successo nel condurre un sacco di sviluppi di prodotti di crittografia al di là dell’oceano. Questa dovrebbe essere la Terra della Libertà; penso che dovremmo imparare una lezione dal passato ed essere coraggiosi nel pensare ai vantaggi delle nuove tecnologie come bitcoin, invece di averne paura.

 

1. BVDW WARNT VERBRAUCHER UND HÄNDLER VOR BITCOINS ALS ZAHLUNGSMITTEL: http://www.bvdw.org/medien/bvdw-warnt-verbraucher-und-haendler-vor-bitco…

2. But you can use it to buy DRUGS!: http://gavinthink.blogspot.com/2011/06/but-you-can-use-it-to-buy-drugs.html

3. http://www.wpix.com/videobeta/f76e263d-8ab3-4028-bf42-1b18c3eb9b5d/News/…

Tratto da: http://ilporticodipinto.it/content/bvdw-avverte-i-consumatori-ed-i-commercianti-sui-pagamenti-bitcoin-con-traduzione

Bitcoin buona o cattiva?

A differenza di tutte le altre essa non viene emessa da una banca centrale, non è controllata da nessun governo e nemmeno stampata da nessuna zecca. E’ qualcosa di mai visto prima e porterà una vera e propria rivoluzione paragonabile forse soltanto a quella introdotta da Internet stessa.

Sto parlando di Bitcoin, la prima criptovaluta che circolando dal 2009 finalmente rende possibili transazioni monetarie tra singoli individui senza l’intermediazione di nessuna entità esterna.

Anche se sicuramente affascinanti, soffermarsi sugli aspetti tecnici di questo progetto sarebbe qui fuorviante: basta infatti limitarsi a sapere che il tutto si basa sulla crittografia e su una rete peer-to-peerdecentralizzata. L’aspetto cruciale che vale la pena di approfondire è piuttosto quello politico e la domanda vera da porsi è: dobbiamo per forza consentire l’esistenza delle Banche Centrali e lasciare ai Governi la facoltà esclusiva di regolare la moneta oppure possiamo considerare questa possibilità come un diritto acquisito ed inalienabile di ciascun individio?

In altre parole: il mezzo tecnico che consente l’interazione economica tra la persone A e B deve per forza essere posseduto e controllato da una entità C, oppure A e B hanno il diritto di svolgere le loro transazioni in piena autonomia?

E’ lecita ed opportuna una analogia col mondo della comunicazione: la persona A ha un concetto che vuole trasmettere alla persona B. Fino a qualche tempo fa era indispensabile la mediazione di un editore C (carta stampata, radio, tv ecc…) ma negli ultimi la tecnologia ha consentito ad A (ad esempio il sottoscritto) di interagire con B (tu che leggi) senza la mediazione di C. Perchè non estendere lo stesso concetto anche alle transazioni monetarie? Ovviamente ci saranno delle resistenze: davvero pensate che le Banche Centrali (ma anche i vari Visa, Mastercard, Paypal, Western Union e compagnia bella) si faranno da parte senza dare battaglia?

Non c’è da stupirsi del fatto che Bitcoin ha già fatto scattare l’allarme di diversi Governi e, essendo questa tecnologia praticamente inarrestabile, c’è da aspettarsi che la strategia che attueranno per per limitarne la diffusione sarà quella di criminalizzare gli utenti.

Innanzitutto comincerete a vedere il termine Bitcoin associato ad altri quali “Terrorismo”, “Pedofilia”, “Evasione fiscale”, “Droga” ecc, successivamente verranno puniti duramente alcuni utenti a caso. L’utilizzo di Bitcoin a quel punto diverrà immorale, oltre che illegale. Un pò come se un tempo avessero detto che era giusto vietare le cabine telefoniche perchè queste consentivano ai rapitori di chiedere il riscatto anonimante, o che era il caso di vietare i coltelli da cucina perchè questi potevano essere utilizzati per fare omicidi.

Il risultato sarà che Bitcoin (o comunque qualcosa di analogo) continuerà a circolare ugualmente (proprio perchè inarrestabile) solo nelle attività criminali diventando così un prezioso strumento nel traffico di armi, droga, esseri umani o quant’altro. A beneficiarne saranno insomma solo i delinquenti veri (e forse anche qualche “C”!). Noi altri invece rimarremo sottoposti al giogo ineludibile del signoraggio e dei suoi meccanismi perversi.

Tratto da: http://chemtrail.dyndns.org/portale/index.php

Alessandro Valerio

Siamo entusiasti di annunciare che ora possiamo accettare Bitcoin come pagamento in questo sito: Twimt

Bitcoin è la nuova moneta digitale. E’ come denaro contante, è gratis da usare e nessuno ti addebita alcun costo.

Impensabile.. la puoi creare nel tuo pc..!

Bitcoin – cos’è

Questo scrive Wikipedia: Bitcoin è una moneta elettronica creata nel 2009 da Satoshi Nakamoto. Il nome Bitcoin si riferisce anche al software open source progettato per implementare il protocollo e la rete peer-to-peer che ne risulta. A differenza della maggior parte delle valute tradizionali, Bitcoin non fa uso di un ente centrale. Bitcoin utilizza un database distribuito tra i nodi della rete che tengono traccia delle transazioni e sfruttano la crittografia per implementare le caratteristiche più importanti come il fatto di permettere di spendere un bitcoin solo al legittimo proprietario, e di poterlo fare una volta sola… etc. etc.  ..leggete lì. 🙂

Sito ufficiale: Bitcoin.org

Quello che io ho descritto anni fa lo vedete nelle mie due condivideovisioni:

Bitcoin Creativi
I soldi non serviranno più

In realtà il Bitcoin è un protocollo, che generalmente chiamiamo moneta o mezzo di scambio, lo si può commerciare scambiandolo con beni e servizi, investire comprando la valuta o lo potevi generare con il tuo pc da casa, ma adesso non più perchè risulta difficilissimo, ci vogliono macchine studiate apposta con investimento notevole.

Ulteriori informazioni:

Il portico dipinto
Il caffe geopolitico

Anni fa fui entusiasta di inserirlo come pagamento e donazione nel sito dell’associazione Evolutiva: Twimt

Oggi i risultati si vedono.. abbiamo creato.. www.crearericchezza.com

Bitcoin Creativi

Ciao.. Oggi parlo di BitCoin.. Moneta Creativa, una amica mi ha fatto conoscere questa moneta elettronica, e come dicevo è energia di scambio, ma il fatto che la puoi creare con un computer acceso e che le autorità non la possono tassare o far chiudere mette in moto altri pensieri.. primo è quello.. non è possibile.. hehe. Invece è vero tutto è possibile siamo Creativi. Come internet non è possibile eliminarlo, magari si può bloccare una persona o una nazione ma non tutta la rete, anche se non lo potrai trasformare in moneta corrente, cosa che per adesso si può fare e che se la generazione continua l’unica a rimetterci è la moneta fisica, lo scambio avverrà sempre se c’è qualcuno che compra e che vende, fisica quantistica in cui vi è l’osservato e l’osservatore. Se un computer è acceso genera un lavoro e quindi per i principi di ProsperityNet “ogni cosa ha un valore e va ricosciuto”. Mi è venuta in mente la “macchinetta per fare soldi” che ogni tanto si diceva nella necessità di pagare la bolletta che ti creava “la paura di non sopravvivere”, ve la ricordate la frase?.. Bene.. Vi auguro la creazione di tanta ricchezza.

Alessandro Valerio – Cocioale

www.crearericchezza.com